60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Percorsi 30 CFU altra abilitazione saranno 100% online?

Percorsi 30 CFU altra abilitazione saranno 100% online

I Percorsi 30 CFU, che consentono di acquisire ulteriori abilitazioni, saranno resi disponibili per essere seguiti completamente online. Questa opzione è estesa a tutti gli insegnanti che già detengono un’abilitazione per una specifica classe di concorso o grado educativo. Così come a coloro che hanno ottenuto la specializzazione sul sostegno.

Tali aggiornamenti rappresentano alcune delle innovazioni promosse dalla Riforma della formazione iniziale e continua e del reclutamento dei docenti, in relazione ai programmi abilitanti da 60 CFU/CFA.

Secondo l’articolo 13 del DPCM 60 CFU, per i docenti che hanno già un’abilitazione, si prevede l’acquisizione di 30 CFU/CFA centrati sulle metodologie didattiche avanzate e sull’uso delle tecnologie educative correlate alla loro specializzazione disciplinare.

Altrettanto significativo è il fatto che questo corso escluda la necessità di un tirocinio pratico, offrendo l’opportunità di una partecipazione esclusivamente tramite formazione online.

La struttura semplificata dei 30 CFU è stata pensata per facilitare ai docenti l’integrazione dello stesso nei loro impegni professionali correnti.

Percorsi 30 CFU altra abilitazione saranno 100% online?

L’opzione per i docenti di ampliare le loro abilitazioni attraverso i Percorsi 30 CFU disponibili interamente online rappresenta un significativo incremento nella flessibilità formativa per il personale docente.

Per accedere a tale percorso, comunque, è necessario che i docenti detengano un titolo di studio congruente con la nuova specializzazione richiesta. Oltre all’abilitazione precedentemente acquisita in una diversa classe di insegnamento o grado di istruzione.

La responsabilità di definire i contenuti specifici di questi 30 CFU sarà affidata ai Centri multidisciplinari designati dalle istituzioni accademiche, operanti in autonomia. Che dovranno sviluppare il curriculum formativo in accordo con i profili competenziali già posseduti dai docenti, come delineato nell’Allegato A del DPCM 60 CFU.

È da sottolineare, inoltre, che tali programmi formativi possono essere organizzati indipendentemente dalle limitazioni legate alla sostenibilità imposte dal Ministero dell’Università e della Ricerca.

30 CFU: prova scritta e costi massimi

La valutazione per i docenti impegnati nei Percorsi 30 CFU per l’acquisizione di una nuova abilitazione si articolerà attraverso la realizzazione di un progetto di didattica innovativa. Che dovrà integrare l’uso di strumenti digitali e multimediali ed essere coerente con la materia specifica di abilitazione.

Per quanto concerne l’aspetto economico, le tariffe stabilite per l’accesso a tali percorsi sono fissate in un tetto massimo di 2.000 euro. Somma che graverà integralmente sugli iscritti. Ulteriori costi, non superiori a 150 euro, sono previsti per la partecipazione all’esame conclusivo del percorso.

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

Entro i mesi di novembre/dicembre del 2024, i percorsi abilitanti per docenti di scuola secondaria che termineranno sono di tre tipi
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti docenti secondaria: quando termineranno i primi?

Il PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha previsto un secondo Concorso docenti atteso per i mesi di Novembre/Dicembre del 2024. Ne consegue che, con molta probabilità, i suddetti mesi saranno gli stessi in cui termineranno i primi percorsi abilitanti per i docenti di scuola secondaria.  Docenti abilitati con

Leggi l'Articolo
L’assegnazione provvisoria, al termine dei percorsi abilitanti, può essere richiesta dai docenti di ruolo dall’anno scolastico precedente.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti: a chi è concessa l’assegnazione provvisoria

La Riforma Bianchi, legge n. 79 del 29 giugno 2022 (conversione in legge – con modificazioni – del decreto n. 36 del 30 aprile 2022) ha introdotto un nuovo metodo di reclutamento del personale docente: i percorsi abilitanti. Scopriremo, nel corso dell’articolo, quali sono i casi in cui è contemplata

Leggi l'Articolo
un'aspirante docente poco prima di parteciapre ad un percorso formativo
60 CFU
Giuseppe Montone

60 CFU e TFA Sostegno: domande frequenti | FAQ | 60 CFU

L’implementazione dei percorsi universitari e accademici per la formazione iniziale, necessaria per l’abilitazione degli aspiranti insegnanti di posto comune (inclusi gli insegnanti tecnico-pratici, ITP) nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, ha completamente trasformato il processo di reclutamento degli insegnanti. Il provvedimento, entrato in vigore nel 2022 continua, tuttavia,

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti durante una lezione dei percorsi abilitanti da 36 CFU/CFA
60 CFU
Giuseppe Montone

Percorsi abilitanti 36 CFU

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha definito i dettagli operativi per l’attivazione dei nuovi percorsi abilitanti per docenti, articolati in moduli da 60, 30 e 36 CFU/CFA. Queste misure, introdotte con la legge n. 79 del 29 giugno 2022 mirano a riformare il sistema di formazione e reclutamento degli

Leggi l'Articolo
Il DPCM 4 agosto 2023 ha fissato un tetto massimo per i costi dei percorsi abilitanti.
60 CFU
Rosalia Cimino

I costi dei percorsi abilitanti

In partenza i percorsi abilitanti per i docenti. L’attesa è terminata con la pubblicazione del Decreto numero 621, emanato dal Ministero dell’Università e della Ricerca il 22 aprile 2024, che regola l’inizio dei corsi di formazione iniziale per i futuri insegnanti. Scopriamo quali sono i costi dei percorsi abilitanti. Quanto

Leggi l'Articolo
In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: ecco le pagine delle Università

In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi. In merito, ricordiamo che il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto del 4 agosto 2023, ha definito le nuove modalità per la formazione iniziale dei docenti

Leggi l'Articolo