60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Ecco i percorsi abilitanti 60 CFU Unicas 

percorsi abilitanti 60 CFU Unicas

L’importanza della formazione iniziale diviene ancor più evidente quando si parla dell’istruzione. Ecco perché sono stati istituiti i percorsi abilitanti 60 CFU Unicas.

Essi mirano a preparare persone che nutrono l’aspirazione di intraprendere la professione di insegnante. Nel dettaglio, si riferiscono alle scuole secondarie di I e II grado.

Il tutto serve per ottenere una posizione di insegnante a tempo indeterminato. Di conseguenza, i candidati dovrebbero prestare particolare attenzione ai requisiti e agli standard generali di tali programmi formativi.

Un importante strumento in questo contesto è rappresentato dal DPCM 60 CFU. Inoltre, i candidati possono fare riferimento alle Linee guida ANVUR.

Esse forniscono una panoramica dettagliata del processo di accreditamento iniziale dei programmi formativi abilitanti. Il tutto per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

Come si svolgono i percorsi abilitanti 60 CFU Unicas?

I percorsi abilitanti 60 CFU Unicas sono vitali per la scuola. Quindi, bisogna avere una chiara comprensione delle tappe coinvolte in tali programmi formativi in questione.

Il processo è rigorosamente definito dal Ministero dell’Istruzione e del Merito Nazionale ed è articolato in una sequenza ben definita:

  • formazione iniziale. Il punto di partenza per chiunque desideri intraprendere questi percorsi consiste nell’effettuare un corso di formazione iniziale presso un’università o un’accademia riconosciuta. Questo percorso richiede l’acquisizione di almeno 60 Crediti Formativi Universitari (CFU) o Crediti Formativi Accademici (CFA);
  • selezione attraverso concorso nazionale. Una volta che i partecipanti hanno ottenuto i 60 CFU/CFA, sono tenuti a partecipare a un concorso pubblico a livello nazionale. È fondamentale notare che, in alcune situazioni, possono essere organizzati anche concorsi a livello regionale o interregionale, a seconda delle normative locali vigenti;
  • fase di prova nell’insegnamento. I futuri insegnanti che superano il concorso accedono quindi a una fase di prova nel contesto dell’insegnamento. Questo periodo ha una durata di un anno e comprende il superamento di un esame finale e la ricezione di una valutazione conclusiva per dimostrare la loro idoneità all’insegnamento.

Quali sono i titoli di accesso?

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha come scopo quello di fornire una preparazione ottimale agli aspiranti insegnanti del sistema scolastico italiano.

Di conseguenza, il MIM ha stabilito criteri di ammissione specifici per accedere ai percorsi abilitanti 60 CFU Unicas.

I suddetti criteri, però, non seguono un modello standardizzato e possono variare in base alle circostanze e alle necessità individuali.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

Differenza tra 60 CFU, 30 CFU e 36 CFU

I modi per ottenere i percorsi abilitanti 60 CFU Unicas si rivelano più variegati di quanto si potesse inizialmente immaginare. In realtà, esistono molteplici vie che i candidati possono percorrere.

Tuttavia è fondamentale notare che il MIM ha stabilito criteri specifici per ciascuna situazione. Pertanto, i percorsi per acquisire i 60 CFU presso Unicas offrono diverse alternative:

  • 60 CFU come requisito principale. A partire dal 1° gennaio 2025, sarà obbligatorio acquisire 60 CFU per conseguire l’abilitazione all’insegnamento;
  • 30 CFU per coloro che sono già abilitati o specializzati. Chi già possiede l’abilitazione all’insegnamento o una specializzazione in un’altra classe di concorso dovrà aggiungere ulteriori 30 CFU come requisito;
  • 30 CFU per insegnanti esperti. Sarà prevista una fase di transizione per gli insegnanti esperti che hanno maturato almeno 3 anni di esperienza nelle scuole paritarie o statali, di cui almeno 1 anno nella specifica classe di concorso. Anche per loro, sarà necessario ottenere 30 CFU;
  • 30 CFU per i neo-laureati. I neo-laureati che non hanno conseguito i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022 avranno la possibilità di partecipare a un corso iniziale. Successivamente, potranno accedere al concorso nazionale fino al 31 dicembre 2024;
  • 36 CFU. Coloro che hanno il titolo di accesso più i 24 CFU ne devono acquisire altri 36 CFU.

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

I corsi di formazione 60 CFU offerti dall’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale sono essenziali. Si inseriscono, quindi, nell’ampia gamma di opportunità formative fornite da questa istituzione.

In prospettiva, l’Università si prepara a svolgere un ruolo di rilievo come sede designata per gli stessi. Affinché tali programmi possano essere avviati, bisogna ottenere nuove direttive da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Nel frattempo, gli aspiranti insegnanti possono accedere a risorse preziose per prepararsi adeguatamente. L’Unicas ha istituito una pagina web dedicata proprio a questo scopo.

Tale risorsa online mostrerà un valore inestimabile per coloro che desiderano rimanere informati sulle ultime novità relative ai corsi abilitanti da 60 CFU.

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

aspiranti docenti sorridono durante percorsi abilitanti
60 CFU
Giuseppe Montone

I corsi e i posti disponibili dei percorsi universitari abilitanti (SCARICA PDF)

In attesa della definitiva pubblicazione dei due importanti decreti ministeriali relativi alla definizione delle quote di riserva e all’emanazione delle autorizzazioni necessarie per l’inizio dei nuovi percorsi universitari abilitanti sulla base dell’effettiva sostenibilità, già al centro di un’informativa tra le organizzazioni sindacali e i Ministeri dell’Istruzione e del Merito (MIM)

Leggi l'Articolo
in merito ai percorsi abilitanti da 30 CFU, viene da chiedersi se i 5 giorni di permesso per formazione potranno essere richiesti al fine di partecipare al corso di abilitazione.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi 30 CFU: Concessi i 5 Giorni di Permesso per Formazione

La Riforma della formazione iniziale per docenti e continua e del reclutamento dei docenti ha introdotto la novità dei percorsi universitari e accademici di formazione iniziale abilitante.  I primi a partire saranno quelli da 30 CFU rivolti ai docenti già abilitati su una classe di concorso o su un altro

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti seguono una lezione dei percorsi abilitanti
60 CFU
Giuseppe Montone

Chi ha i 24 CFU deve fare i 60? Ecco cosa sapere

Fino al 31 ottobre 2022 era possibile acquisire i 24 CFU per l’insegnamento, che resteranno validi fino al 31 dicembre 2024 per l’accesso ai concorsi a cattedra, ma a partire dal 1° gennaio 2025 per candidarsi ai concorsi per docenti sarà indispensabile disporre dell’abilitazione all’insegnamento, ottenibile tramite i percorsi abilitanti

Leggi l'Articolo
docente in classe mentre spuega la lezione alla lavagna
60 CFU
Giuseppe Montone

Seconda abilitazione docenti di ruolo: i percorsi da 30 CFU

Con l’adozione della Riforma della formazione iniziale e continua e del reclutamento dei docenti, sancita dalla Legge di conversione n. 79 del 29 giugno 2022 che modifica il decreto n. 36 del 30 aprile 2022, sono stati istituiti nuovi percorsi formativi per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, tra cui i percorsi da

Leggi l'Articolo
docente spiega la lezione agli alunni
60 CFU
Giuseppe Montone

Guida all’abilitazione all’insegnamento

L’abilitazione all’insegnamento rappresenta un passaggio fondamentale per aspirare alla carriera docente, essendo un prerequisito sia per l’ingresso nella professione che per la successiva stabilizzazione del rapporto di lavoro. Questo processo acquisisce importanza in un contesto educativo in continua evoluzione, dove si richiede una formazione specifica e approfondita. La recente Riforma

Leggi l'Articolo