60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Percorsi abilitanti docenti secondaria: quando termineranno i primi?

Entro i mesi di novembre/dicembre del 2024, i percorsi abilitanti per docenti di scuola secondaria che termineranno sono di tre tipi

Il PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha previsto un secondo Concorso docenti atteso per i mesi di Novembre/Dicembre del 2024. Ne consegue che, con molta probabilità, i suddetti mesi saranno gli stessi in cui termineranno i primi percorsi abilitanti per i docenti di scuola secondaria

Docenti abilitati con i 30 CFU entro la fine dell’anno

Dopo l’approvazione del MUR, le Università stanno predisponendo i bandi per l’attivazione dei percorsi abilitanti. Proprio i bandi potrebbero essere pubblicati a breve, poiché l’obiettivo è avere i candidati abilitati con i 30 CFU necessari, come detto in precedenza, per il secondo concorso PNRR previsto per la fine dell’anno.

La sopracitata scadenza è stata definita dalla nota MUR n. 9171 del 14 maggio 2023, “Indicazioni operative sulle procedure di attivazione dei percorsi di formazione insegnanti a.a. 2023/2024 e 2024/2025”. Si attende, dunque, la pubblicazione dei bandi da parte delle Università.

Quali sono i percorsi che dovranno terminare entro dicembre 2024

Entro i mesi di novembre/dicembre del 2024, i percorsi abilitanti per docenti di scuola secondaria che termineranno sono di tre tipi:

  • Percorso universitario e accademico abilitante di formazione iniziale: questo percorso corrisponde ad almeno 60 CFU/CFA, come stabilito dall’articolo 2, comma 1, lettera a) del decreto legislativo del 13 aprile 2017 n. 59 (allegato 1 del D.P.C.M.). 
  • Percorso preordinato all’acquisizione dei 30 CFU/CFA: previsto dall’articolo 2-ter, comma 4 bis, del decreto legislativo del 13 aprile 2017 n. 59. 
  • Percorso preordinato all’acquisizione dei 30 CFU/CFA: stabilito dall’articolo 18 bis, comma 3, primo periodo del decreto legislativo del 13 aprile 2017 n. 59 (allegato 3 del D.P.C.M.), necessari quale requisito ai fini della partecipazione al concorso. 

Le diverse tipologie di percorsi abilitanti

Come dicevamo inizialmente, le Università si stanno adoperando per attivare i percorsi di formazione abilitanti che possono essere da: 

  • 60 CFU aperto a tutti, inclusi gli iscritti a laurea magistrale (purchè abbiano conseguito almeno 180 cfu);
  • 30 CFU destinato ai vincitori di concorso e attivato per chi aveva 3 anni di servizio negli ultimi 5, di cui uno nella specifica classe di concorso;
  • 30 CFU destinato a chi possiede i requisiti di ammissione ad una classe di concorso, da acquisire per poter partecipare a concorso che sarà bandito in primavera 2024 e comunque entro 31/12/2024;
  • 30 CFU per completare percorso di 60 cfu (unitamente ai 30 cfu ex allegato 3), destinato ai vincitori del concorso indicato al punto 3);
  • 36 CFU destinato a chi ha vinto concorso accedendo avendo 24 cfu nelle discipline antropo-psico-pedagogiche entro 31/10/2022;
  • 30 CFU personalizzato, destinato a chi è già abilitato su altra classe di concorso o specializzato su sostegno. 

La riserva dei posti

Per il primo ciclo, è stata prevista una quota di riserva pari al 45% dell’offerta formativa accreditata per ogni CdC in ogni Università. Il 5 %, invece, è riservato ai possessori di contratti di docenza in ambito regionale. La riserve dei posti è prevista per:

  • Insegnanti con almeno 3 anni di servizio nei 5 precedenti, anche non continuativi e anche in ordini di scuola diversi, presso istituzioni scolastiche statali o paritarie, purché in possesso del titolo di studio richiesto. Uno dei cinque anni deve essere stato svolto nella specifica classe di concorso.
  • Docenti che hanno sostenuto la prova concorsuale della procedura straordinaria bis.
  • Titolari di contratti di docenza nell’ambito di percorsi di istruzione e formazione professionale delle regioni.

Se il numero di domande dovesse eccedere i limiti previsti, si passerebbe alla selezione per titoli e servizio. Può, inoltre, essere presentata una sola domanda di partecipazione per la stessa CdC in una sola Università.

Costi e frequenza dei percorsi abilitanti

In merito ai costi, è stato fissato un tetto massimo che riguarda i percorsi abilitanti. Il percorso da 60 CFU avrà un costo massimo di 2.500 euro; quelli da 30 CFU non possono superare i 2.000 euro. La prova finale abilitante avrà un costo massimo di 150 euro.

I percorsi sono in presenza, anche se un massimo del 50% delle attività (escluse le attività di tirocinio e laboratorio) possono essere svolte in modalità telematica. Ogni corsista deve aver seguito almeno il 70% delle attività formative per poter accedere alla prova finale.

Possibile la frequenza contemporanea dei percorsi di abilitazione e dell’ VIII ciclo TFA (nulla viene detto del IX).

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

L’assegnazione provvisoria, al termine dei percorsi abilitanti, può essere richiesta dai docenti di ruolo dall’anno scolastico precedente.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti: a chi è concessa l’assegnazione provvisoria

La Riforma Bianchi, legge n. 79 del 29 giugno 2022 (conversione in legge – con modificazioni – del decreto n. 36 del 30 aprile 2022) ha introdotto un nuovo metodo di reclutamento del personale docente: i percorsi abilitanti. Scopriremo, nel corso dell’articolo, quali sono i casi in cui è contemplata

Leggi l'Articolo
un'aspirante docente poco prima di parteciapre ad un percorso formativo
60 CFU
Giuseppe Montone

60 CFU e TFA Sostegno: domande frequenti | FAQ | 60 CFU

L’implementazione dei percorsi universitari e accademici per la formazione iniziale, necessaria per l’abilitazione degli aspiranti insegnanti di posto comune (inclusi gli insegnanti tecnico-pratici, ITP) nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, ha completamente trasformato il processo di reclutamento degli insegnanti. Il provvedimento, entrato in vigore nel 2022 continua, tuttavia,

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti durante una lezione dei percorsi abilitanti da 36 CFU/CFA
60 CFU
Giuseppe Montone

Percorsi abilitanti 36 CFU

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha definito i dettagli operativi per l’attivazione dei nuovi percorsi abilitanti per docenti, articolati in moduli da 60, 30 e 36 CFU/CFA. Queste misure, introdotte con la legge n. 79 del 29 giugno 2022 mirano a riformare il sistema di formazione e reclutamento degli

Leggi l'Articolo
Il DPCM 4 agosto 2023 ha fissato un tetto massimo per i costi dei percorsi abilitanti.
60 CFU
Rosalia Cimino

I costi dei percorsi abilitanti

In partenza i percorsi abilitanti per i docenti. L’attesa è terminata con la pubblicazione del Decreto numero 621, emanato dal Ministero dell’Università e della Ricerca il 22 aprile 2024, che regola l’inizio dei corsi di formazione iniziale per i futuri insegnanti. Scopriamo quali sono i costi dei percorsi abilitanti. Quanto

Leggi l'Articolo
In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: ecco le pagine delle Università

In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi. In merito, ricordiamo che il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto del 4 agosto 2023, ha definito le nuove modalità per la formazione iniziale dei docenti

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti in aula durante un percorso abilitante
60 CFU
Giuseppe Montone

MUR, ecco il Decreto percorsi abilitanti. Scarica il PDF 

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha emesso il decreto n. 621 del 22 aprile 2024 che regolamenta l’inizio dei percorsi universitari e accademici di formazione iniziale e di abilitazione per i docenti di scuole secondarie di primo e secondo grado, inclusi gli insegnanti tecnico-pratici (ITP), per l’anno accademico 2023/2024.

Leggi l'Articolo