60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Nuovi percorsi abilitanti 60 CFU Unive

percorsi abilitanti 60 CFU Unive

Il 30 aprile 2022 ha segnato un momento significativo con l’entrata in vigore del Decreto-Legge n. 36. Inaugurando, così, un nuovo scenario nella scelta dei docenti attraverso i percorsi abilitanti 60 CFU Unive.

Questa iniziativa mira a offrire ai futuri insegnanti della scuola secondaria di I e II grado una preparazione all’avanguardia. 

Il suo obiettivo non è solo garantire l’ottenimento dell’abilitazione necessaria. Vuole anche creare opportunità di cattedra a tempo indeterminato.

È di fondamentale importanza concentrarsi sulle disposizioni del DPCM 60 CFU. In tal modo, ha dato un quadro normativo chiaro e dettagliato per il processo di selezione e abilitazione dei docenti.

Un ulteriore aspetto di notevole rilievo è rappresentato dall’approvazione delle Linee guida ANVUR. Esse sono connesse all’accreditamento iniziale dei percorsi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

60 CFU, 30 CFU e 36 CFU

I percorsi abilitanti 60 CFU Unive si caratterizzano per una struttura chiara e ben definita. Gli aspiranti insegnanti hanno diverse opzioni al di là dei tradizionali 60 CFU.

La diversificazione dei percorsi è il risultato delle diverse situazioni di partenza dei candidati:

  • i neolaureati e coloro che non hanno conseguito i 24 CFU in precedenza possono optare per un percorso più breve di 30 CFU;
  • i candidati con un titolo di accesso e almeno 3 anni di servizio nei 5 anni precedenti presso una scuola statale, di cui almeno 1 anno in una specifica classe di concorso, possono scegliere anch’essi un percorso di 30 CFU.;
  • chi ha già conseguito i rinomati 24 CFU ha la possibilità di optare per un percorso più avanzato di 36 CFU.

Titoli di accesso percorsi abilitanti 60 CFU Unive

Partecipare ai percorsi abilitanti 60 CFU Unive può rappresentare una strategia chiave per progredire nella propria carriera. Soprattutto per coloro che ambiscono a diventare insegnanti.

 Tuttavia, è fondamentale che i futuri educatori comprendano in modo approfondito le regole del processo.

Un aspetto primario da esaminare riguarda i requisiti di ammissione ai percorsi proposti dall’Università Ca’ Foscari di Venezia. 

È fondamentale notare che tali requisiti possono variare in base alla situazione individuale di ciascun candidato. La tabella successiva fornisce un esempio chiaro di questa diversificazione:

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

Le diverse attività formative

Quando ci si avvicina ai percorsi abilitanti 60 CFU Unive deve esaminare attentamente le varie componenti coinvolte. Uno degli elementi chiave è rappresentato dalle diverse attività formative proposte.

È essenziale evidenziare che tali attività sono soggette a stringenti regolamentazioni stabilite dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. 

Le pertinenti linee guida possono essere rintracciate all’interno del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 4 agosto 2023.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

Come si svolgono i percorsi abilitanti 60 CFU Unive?

Il ruolo cruciale del MIM diventa evidente quando ci si focalizza sulla tracciatura dei percorsi abilitanti 60 CFU Unive. La sua importanza si manifesta nell’offrire dettagliate linee guida su come affrontare con successo questi percorsi.

La strada da seguire da numerosi aspiranti docenti a tempo indeterminato è ben strutturata:

  • istruzione iniziale. I partecipanti devono completare un programma di istruzione specifica presso un’università o un’istituzione accademica riconosciuta, acquisendo almeno 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) o CFA (Crediti Formativi Accademici) per superare questa fase. Il MIM assume un ruolo chiave nell’offrire la preparazione necessaria per ottenere questi crediti e sviluppare le competenze indispensabili per diventare insegnanti qualificati;
  • concorso nazionale. Dopo aver ottenuto i 60 CFU/CFA richiesti, i candidati partecipano a un concorso pubblico a livello nazionale. È importante notare che, in conformità alle normative locali, potrebbero essere organizzati concorsi anche a livello regionale o interregionale. Il MIM prepara gli aspiranti insegnanti per affrontare con successo questa fase critica verso la carriera nell’insegnamento;
  • periodo di prova nella docenza. In seguito al concorso, i futuri insegnanti entrano in una fase di prova nell’ambito dell’insegnamento. Tale periodo di prova, della durata di un anno, è caratterizzato da un esame finale e una valutazione conclusiva per valutare l’adeguatezza dell’insegnante. Il MIM continua a svolgere un ruolo essenziale fornendo supporto e orientamento durante questa fase critica, aiutando gli insegnanti a dimostrare le proprie capacità e competenze nell’ambito dell’insegnamento.

60 CFU all’Università Ca’ Foscari Venezia

L’Università Ca’ Foscari Venezia pone grande enfasi sulla formazione e sull’abilitazione all’insegnamento.  Ciò soprattutto per coloro che ambiscono a diventare insegnanti e intendono intraprendere i percorsi abilitanti 60 CFU Unive.

Tuttavia, al momento, il Ministero dell’Istruzione e del Merito non ha ancora emanato il decreto definitivo necessario per iniziare tale percorso.

Di fronte a questa circostanza, l’Università ha adottato una chiara strategia, sviluppando una pagina web. La stessa è accessibile a chiunque desideri rimanere aggiornato sull’evolversi della situazione.

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

Entro i mesi di novembre/dicembre del 2024, i percorsi abilitanti per docenti di scuola secondaria che termineranno sono di tre tipi
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti docenti secondaria: quando termineranno i primi?

Il PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha previsto un secondo Concorso docenti atteso per i mesi di Novembre/Dicembre del 2024. Ne consegue che, con molta probabilità, i suddetti mesi saranno gli stessi in cui termineranno i primi percorsi abilitanti per i docenti di scuola secondaria.  Docenti abilitati con

Leggi l'Articolo
L’assegnazione provvisoria, al termine dei percorsi abilitanti, può essere richiesta dai docenti di ruolo dall’anno scolastico precedente.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti: a chi è concessa l’assegnazione provvisoria

La Riforma Bianchi, legge n. 79 del 29 giugno 2022 (conversione in legge – con modificazioni – del decreto n. 36 del 30 aprile 2022) ha introdotto un nuovo metodo di reclutamento del personale docente: i percorsi abilitanti. Scopriremo, nel corso dell’articolo, quali sono i casi in cui è contemplata

Leggi l'Articolo
un'aspirante docente poco prima di parteciapre ad un percorso formativo
60 CFU
Giuseppe Montone

60 CFU e TFA Sostegno: domande frequenti | FAQ | 60 CFU

L’implementazione dei percorsi universitari e accademici per la formazione iniziale, necessaria per l’abilitazione degli aspiranti insegnanti di posto comune (inclusi gli insegnanti tecnico-pratici, ITP) nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, ha completamente trasformato il processo di reclutamento degli insegnanti. Il provvedimento, entrato in vigore nel 2022 continua, tuttavia,

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti durante una lezione dei percorsi abilitanti da 36 CFU/CFA
60 CFU
Giuseppe Montone

Percorsi abilitanti 36 CFU

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha definito i dettagli operativi per l’attivazione dei nuovi percorsi abilitanti per docenti, articolati in moduli da 60, 30 e 36 CFU/CFA. Queste misure, introdotte con la legge n. 79 del 29 giugno 2022 mirano a riformare il sistema di formazione e reclutamento degli

Leggi l'Articolo
Il DPCM 4 agosto 2023 ha fissato un tetto massimo per i costi dei percorsi abilitanti.
60 CFU
Rosalia Cimino

I costi dei percorsi abilitanti

In partenza i percorsi abilitanti per i docenti. L’attesa è terminata con la pubblicazione del Decreto numero 621, emanato dal Ministero dell’Università e della Ricerca il 22 aprile 2024, che regola l’inizio dei corsi di formazione iniziale per i futuri insegnanti. Scopriamo quali sono i costi dei percorsi abilitanti. Quanto

Leggi l'Articolo
In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: ecco le pagine delle Università

In partenza i percorsi abilitanti da 30 e 60 CFU: le pagine delle Università iniziano ad essere aggiornate, nell’attesa dei relativi bandi. In merito, ricordiamo che il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto del 4 agosto 2023, ha definito le nuove modalità per la formazione iniziale dei docenti

Leggi l'Articolo