60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Percorsi abilitanti e classi di concorso accorpate. Cosa cambia

studenti durante una lezione dei percorsi abilitanti

Secondo il decreto ministeriale n. 255 del 22 dicembre 2023, ottenere l’abilitazione in una delle classi di concorso coinvolte nell’accorpamento garantirà automaticamente l’abilitazione anche per le nuove classi di concorso risultanti dall’accorpamento.

Il DM n. 255/2023, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 febbraio 2024 e entrato in vigore il giorno successivo, ha portato all’accorpamento di diverse classi di concorso nell’ambito dell’istruzione secondaria di I e II grado. Questo ha comportato una ridefinizione delle denominazioni e dei requisiti di accesso per le classi coinvolte.

Accorpamento classi di concorso 

Ecco la struttura dell’accorpamento delle classi di concorso in base al decreto ministeriale n. 255/2023:

Codice AttualeDenominazioneCodici Precedenti
A-01Disegno e storia dell’arte nell’istruzione secondaria di I e di II gradoA-01, A-17
A-12Discipline letterarie nell’istruzione secondaria di I grado e di II gradoA-12, A-22
A-22Lingue e culture straniere nell’istruzione secondaria di I e di II gradoA-24, A-25
A-30Musica nell’istruzione secondaria di I grado e di II gradoA-29, A-30
A-48Scienze motorie e sportive nell’istruzione secondaria di I e di II gradoA-48, A-49
A-70Italiano negli istituti di istruzione secondaria di I e II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingui del Friuli Venezia GiuliaA-70, A-72
A-71Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di I e II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingui del Friuli Venezia GiuliaA-71, A-3

Percorsi abilitanti e classi di concorso accorpate. Cosa cambia?

I percorsi abilitanti, disciplinati dal DPCM 60 CFU del 4 agosto 2023 nell’ambito della Riforma della formazione iniziale e continua e del reclutamento dei docenti, sono prossimi all’avvio. Si prevede che il relativo decreto sarà emesso entro metà marzo.

Nel frattempo, le università stanno attivando percorsi specifici per ciascuna delle classi di concorso coinvolte, nonostante il recente accorpamento di queste ultime. È importante sottolineare che le procedure di accreditamento dei percorsi sono state avviate molto tempo prima dell’entrata in vigore del decreto ministeriale n. 255/2023, rendendo impossibile considerare il nuovo accorpamento delle classi di concorso.

Tuttavia, non vi è motivo di preoccupazione. Secondo quanto stabilito dalla Tabella A allegata al decreto ministeriale n. 255 del 22 dicembre 2023, l’abilitazione ottenuta in una delle classi di concorso interessate dall’accorpamento garantirà automaticamente l’abilitazione anche per la nuova classe di concorso accorpata.

Recentemente, durante un incontro con le organizzazioni sindacali, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha anticipato che all’interno del decreto di autorizzazione all’avvio dei percorsi abilitanti sarà inclusa una precisazione relativa alle classi di concorso accorpate

In pratica, il Ministero ribadirà che gli aspiranti docenti che completeranno con successo i percorsi abilitanti in una delle classi di concorso coinvolte nell’accorpamento acquisiranno automaticamente l’abilitazione anche per la nuova classe di concorso accorpata (A-01, A-12, A-22, A-30, A-48, A-70 e A-71).

Tabella A del DM 255/2023: le classi di concorso accorpate

Nella sezione degli Indirizzi di studio, la Tabella A allegata al DM n. 255/2023 fornisce un’annotazione significativa per ciascuna delle classi di concorso accorpate. Questa annotazione conferma quanto discusso nei paragrafi precedenti riguardo all’abilitazione automatica per le nuove classi di concorso accorpate:

  • A-01. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 28/A – “Educazione artistica” e 25/A – “Disegno e storia dell’arte”; A-01 “Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado” e “A-17 Disegno e storia dell’arte negli istituti di istruzione secondaria di II grado”;
  • A-12. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 43/A – “Italiano, storia ed educazione civica, geografia nella scuola media” e 50/A – “Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado”; A-12 “Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado” e A-22 “Italiano, storia, geografia, nella scuola secondaria di I grado”.
  • A-22. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 46/A – “Lingue e letterature straniere” del pregresso ordinamento relativa a ciascuna lingua e 45/A – “Lingua straniera” del pregresso ordinamento relativa a ciascuna lingua; A-24 “Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado” e A-25 “Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di primo grado”. È titolo abilitante per l’insegnamento della Lingua e cultura tedesca anche l’abilitazione nelle classi di concorso 96/A e 97/A del pregresso ordinamento. 
  • A-30. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 31/A – “Educazione musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado” 32/A – Educazione musicale nella scuola media”; A-29 “Musica negli istituti di istruzione secondaria di II grado” e A-30 “Musica nella scuola secondaria di I grado”.
  • A-48. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 30/A “Educazione fisica nella scuola media” e 29/A – “Educazione fisica negli istituti e scuole di istruzione secondaria di II Grado”; A-48 “Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di II grado” e A-49 “Scienze motorie e sportive nella scuola secondaria di I grado”.
  • A-70. Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 80/A – “Italiano nella scuola media con lingua di insegnamento slovena”; 81/A – “Lingua e lettere italiane negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado con lingua di insegnamento slovena”; A-70 – “Italiano nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia” e A-72 – “Lingua e letteratura italiana negli istituti di istruzione secondaria di II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia”. 
  • A-71.  Sono titoli abilitanti per l’insegnamento delle discipline comprese nella classe di concorso anche le abilitazioni dei pregressi ordinamenti: 85/A – “Sloveno, storia ed educazione civica, geografia nella scuola media con lingua di insegnamento sloveno”; 82/A – “Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado con lingua di insegnamento slovena”; A71 – “Sloveno, storia ed educazione civica, geografia nella scuola secondaria di primo grado con lingua di insegnamento sloveno o bilingue del Friuli Venezia Giulia”; A-73 – “Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia”.

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

aspiranti docenti sorridono durante percorsi abilitanti
60 CFU
Giuseppe Montone

I corsi e i posti disponibili dei percorsi universitari abilitanti (SCARICA PDF)

In attesa della definitiva pubblicazione dei due importanti decreti ministeriali relativi alla definizione delle quote di riserva e all’emanazione delle autorizzazioni necessarie per l’inizio dei nuovi percorsi universitari abilitanti sulla base dell’effettiva sostenibilità, già al centro di un’informativa tra le organizzazioni sindacali e i Ministeri dell’Istruzione e del Merito (MIM)

Leggi l'Articolo
in merito ai percorsi abilitanti da 30 CFU, viene da chiedersi se i 5 giorni di permesso per formazione potranno essere richiesti al fine di partecipare al corso di abilitazione.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi 30 CFU: Concessi i 5 Giorni di Permesso per Formazione

La Riforma della formazione iniziale per docenti e continua e del reclutamento dei docenti ha introdotto la novità dei percorsi universitari e accademici di formazione iniziale abilitante.  I primi a partire saranno quelli da 30 CFU rivolti ai docenti già abilitati su una classe di concorso o su un altro

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti seguono una lezione dei percorsi abilitanti
60 CFU
Giuseppe Montone

Chi ha i 24 CFU deve fare i 60? Ecco cosa sapere

Fino al 31 ottobre 2022 era possibile acquisire i 24 CFU per l’insegnamento, che resteranno validi fino al 31 dicembre 2024 per l’accesso ai concorsi a cattedra, ma a partire dal 1° gennaio 2025 per candidarsi ai concorsi per docenti sarà indispensabile disporre dell’abilitazione all’insegnamento, ottenibile tramite i percorsi abilitanti

Leggi l'Articolo
docente in classe mentre spuega la lezione alla lavagna
60 CFU
Giuseppe Montone

Seconda abilitazione docenti di ruolo: i percorsi da 30 CFU

Con l’adozione della Riforma della formazione iniziale e continua e del reclutamento dei docenti, sancita dalla Legge di conversione n. 79 del 29 giugno 2022 che modifica il decreto n. 36 del 30 aprile 2022, sono stati istituiti nuovi percorsi formativi per conseguire l’abilitazione all’insegnamento, tra cui i percorsi da

Leggi l'Articolo
docente spiega la lezione agli alunni
60 CFU
Giuseppe Montone

Guida all’abilitazione all’insegnamento

L’abilitazione all’insegnamento rappresenta un passaggio fondamentale per aspirare alla carriera docente, essendo un prerequisito sia per l’ingresso nella professione che per la successiva stabilizzazione del rapporto di lavoro. Questo processo acquisisce importanza in un contesto educativo in continua evoluzione, dove si richiede una formazione specifica e approfondita. La recente Riforma

Leggi l'Articolo