60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Nuovi percorsi abilitanti 60 CFU Unipa

percorsi abilitanti 60 CFU Unipa

Condividi Articolo

Per coloro che desiderano intraprendere la carriera di insegnante, il completamento dei percorsi abilitanti 60 CFU Unipa è cruciale.

L’istituzione si impegna a sostenere il nuovo metodo di selezione dei docenti in conformità con le leggi italiane attuali. Il DPCM 60 CFU rappresenta il fulcro per chi si candida.

Esso delinea gli elementi fondamentali della formazione richiesta per preparare gli insegnanti delle scuole secondarie di I e II grado

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023, il decreto fornisce solo una parte delle informazioni rilevanti. Altri dettagli, invece, vanno al di là di questa fonte.

Gli aspiranti docenti devono anche considerare le Linee guida ANVUR. Queste sono strettamente legate all’accreditamento iniziale dei percorsi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

Come si svolgono i percorsi abilitanti 60 CFU Unipa?

Comprendere appieno i percorsi abilitanti 60 CFU Unipa è fondamentale per coloro che desiderano intraprendere questa strada.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha delineato con precisione i passaggi da seguire con impegno. Il processo di ammissione si suddivide in diverse fasi:

  • corsi universitari o accademici abilitanti. I partecipanti devono completare con successo un corso iniziale presso un istituto riconosciuto, accumulando almeno 60 Crediti Formativi Universitari (CFU) o Crediti Formativi Accademici (CFA);
  • concorso pubblico nazionale. Una volta ottenuti i 60 CFU/CFA, i candidati devono partecipare a un concorso a livello nazionale. È da tenere presente che la sede del concorso può variare in base alle normative regionali o interregionali vigenti;
  • periodo di prova lavorativa. Coloro che superano il concorso diventano docenti in prova, inseriti in un anno di servizio che include un esame finale e una valutazione conclusiva. È fondamentale seguire attentamente questi passaggi per ottenere l’abilitazione necessaria a intraprendere una carriera nell’insegnamento.

Le molteplici attività formative

I percorsi abilitanti 60 CFU Unipa mirano a potenziare le abilità degli aspiranti insegnanti sin dalle prime fasi della loro preparazione. Tuttavia, è essenziale considerare attentamente diversi elementi in questo processo.

In questa cornice, il Ministero dell’Istruzione e del Merito svolge un ruolo di estrema rilevanza. A conferma di questa centralità, il Ministero ha emesso il DPCM il 4 agosto 2023.

Questo decreto delinea le molteplici attività formative che i candidati devono completare come parte integrante del loro percorso di studio.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

I requisiti di accesso

I percorsi abilitanti 60 CFU Unipa seguono precise linee guida conformi alle normative dei programmi educativi. Gli stessi sono approvati dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. 

La focalizzazione sui criteri di ammissione diventa cruciale all’interno di questo particolare percorso formativo. Si è notato che tali criteri non seguono un modello uniforme per tutti i partecipanti.

Per questo motivo, qui di seguito presentata viene una tabella esaustiva delle qualifiche di accesso ritenute rilevanti per questa occasione.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

I percorsi abilitanti 60 CFU Università di Palermo

L’Università degli Studi di Palermo si è immersa nel processo di ottenere l’accreditamento grazie al recente DPCM. Si avvia, così, la procedura per l’approvazione ministeriale.

Questa istituzione ha delineato diverse vie formative conformi al decreto:

  • un percorso completo di 60 CFU, che include un esame finale da completare entro il 31 maggio 2024;
  • un percorso abbreviato di 30 CFU dedicato ai vincitori del concorso che si sono iscritti senza possedere l’abilitazione;
  • un percorso di 36 CFU per coloro che hanno accumulato 24 CFU entro il 31 ottobre 2022 e hanno vinto il concorso.

Per agevolare gli aspiranti insegnanti, l’università ha messo a disposizione uno strumento pratico. Si tratta di una pagina web accessibile a tutti.

Questo portale è stato creato per fornire aggiornamenti e indicazioni utili. Quindi, sarebbe vantaggioso per i concorrenti tenerla sotto controllo per essere sempre aggiornati in tempo reale.

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Altri Articoli

Scarica in Omaggio
il Nostro Dossier sui 60 CFU