60 CFU logo

Le Ultime News dal Mondo Scuola

Nuovi percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

Le regole per diventare insegnante nelle scuole secondarie sono cambiate di recente, modellate da nuove normative. Un esempio chiaro di questo cambiamento sono i percorsi abilitanti 60 CFU Unitus.

Il Decreto Legislativo n. 36/2022, poi convertito in Legge n. 79 il 29 giugno 2022, ha avuto un impatto significativo su questi percorsi. Ha introdotto un nuovo modo di formare e abilitare gli insegnanti, richiedendo almeno 60 CFU.

L’obiettivo principale è quello di far crescere e valutare un’ampia gamma di competenze nei nuovi insegnanti.

Queste competenze coprono aspetti culturali, disciplinari, pedagogici, psicopedagogici. Ci sono anche elementi didattici e metodologici necessari per il mestiere.

Poi, il panorama normativo si è arricchito con il DPCM 60 CFU. Inoltre, si sono aggiunti ulteriori requisiti come la considerazione delle Linee guida ANVUR

Queste linee guida sono strettamente legate all’accreditamento iniziale dei percorsi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

Tutto questo ha aggiunto più dettagli e criteri per l’approvazione dei percorsi di formazione e abilitazione dei docenti. Diventa quindi essenziale prestare particolare attenzione a questi percorsi per chi desidera lavorare nel mondo della scuola.

Percorsi 60 CFU, 30 CFU, 36 CFU

I percorsi abilitanti 60 CFU Unitus sono progettati per preparare docenti delle scuole secondarie di I e II grado. Qui sono inclusi coloro che insegnano discipline pratiche e tecniche. 

Questi percorsi sono flessibili per adattarsi alle varie caratteristiche degli aspiranti insegnanti. Le opzioni disponibili dipendono dal profilo dell’aspirante docente:

  • un percorso di 30 CFU è pensato per neolaureati o coloro che non hanno completato i precedenti 24 CFU;
  • un altro percorso di 30 CFU è dedicato a coloro che hanno un titolo di accesso e almeno 3 anni di esperienza nei 5 anni precedenti presso una scuola statale, con almeno 1 anno di insegnamento in una specifica classe di concorso per cui stanno partecipando al concorso;
  • infine, un percorso di 36 CFU è riservato a coloro che hanno già ottenuto i famosi 24 CFU.

Ciascun percorso è progettato per fornire una preparazione specifica in base alle esperienze e alle esigenze degli aspiranti insegnanti. Il tutto assicurando una formazione completa e adattata alle varie situazioni.

Titoli di accesso percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

L’Università degli Studi della Tuscia si impegna attivamente nella promozione dei percorsi abilitanti da 60 CFU Unitus. Però, non è aperto a tutti. 

Gli aspiranti insegnanti italiani devono rispettare criteri specifici per potervi partecipare. Inoltre, devono attenersi alle linee guida stabilite dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. 

I requisiti di ammissione variano dal candidato al candidato e non sono uniformi per tutti. Un esempio chiaro di questa diversificazione è illustrato nella seguente tabella.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

Le attività formative

Dopo un’attenta valutazione dei criteri di ammissione, i potenziali partecipanti ai corsi abilitanti 60 CFU Unitus devono prestare attenzione ad altro.

Si sta parlando delle attività formative che saranno parte integrante del percorso. È di vitale importanza considerare attentamente le direttive stabilite dal MIM.

Le stesse sono allineate alle disposizioni indicate nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 agosto 2023.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

L’Università degli Studi della Tuscia e i 60 CFU

L’Università degli Studi della Tuscia ha adottato un approccio proattivo per potenziare la formazione dei docenti. Ciò attraverso i nuovi percorsi abilitanti 60 CFU Unitus.

Tuttavia, al momento attuale, l’istituzione si trova in una fase di attesa in vista delle direttive imminenti che arriveranno dal MIM. 

Per assicurare che i candidati interessati siano sempre aggiornati, l’università ha creato una pagina web dedicata. La stessa è pronta a diffondere ogni nuovo sviluppo non appena saranno rilasciate le linee guida da parte del MIM.

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Condividi Articolo

Articoli Consigliati

Aula universitaria
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti: l’elenco dei posti per tutte le classi di concorso

51.753: è questo il totale dei posti per tutte le classi di concorso in riferimento ai percorsi abilitanti. A tal proposito, il Ministero dell’Università e della Ricerca (MUR) ha pubblicato le linee guida per l’attivazione dei percorsi abilitanti attraverso l’emanazione del decreto n.621 del 22 aprile 2024. Sono stati resi

Leggi l'Articolo
Entro i mesi di novembre/dicembre del 2024, i percorsi abilitanti per docenti di scuola secondaria che termineranno sono di tre tipi
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti docenti secondaria: quando termineranno i primi?

Il PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, ha previsto un secondo Concorso docenti atteso per i mesi di Novembre/Dicembre del 2024. Ne consegue che, con molta probabilità, i suddetti mesi saranno gli stessi in cui termineranno i primi percorsi abilitanti per i docenti di scuola secondaria.  Docenti abilitati con

Leggi l'Articolo
L’assegnazione provvisoria, al termine dei percorsi abilitanti, può essere richiesta dai docenti di ruolo dall’anno scolastico precedente.
60 CFU
Rosalia Cimino

Percorsi abilitanti: a chi è concessa l’assegnazione provvisoria

La Riforma Bianchi, legge n. 79 del 29 giugno 2022 (conversione in legge – con modificazioni – del decreto n. 36 del 30 aprile 2022) ha introdotto un nuovo metodo di reclutamento del personale docente: i percorsi abilitanti. Scopriremo, nel corso dell’articolo, quali sono i casi in cui è contemplata

Leggi l'Articolo
un'aspirante docente poco prima di parteciapre ad un percorso formativo
60 CFU
Giuseppe Montone

60 CFU e TFA Sostegno: domande frequenti | FAQ | 60 CFU

L’implementazione dei percorsi universitari e accademici per la formazione iniziale, necessaria per l’abilitazione degli aspiranti insegnanti di posto comune (inclusi gli insegnanti tecnico-pratici, ITP) nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, ha completamente trasformato il processo di reclutamento degli insegnanti. Il provvedimento, entrato in vigore nel 2022 continua, tuttavia,

Leggi l'Articolo
aspiranti docenti durante una lezione dei percorsi abilitanti da 36 CFU/CFA
60 CFU
Giuseppe Montone

Percorsi abilitanti 36 CFU

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha definito i dettagli operativi per l’attivazione dei nuovi percorsi abilitanti per docenti, articolati in moduli da 60, 30 e 36 CFU/CFA. Queste misure, introdotte con la legge n. 79 del 29 giugno 2022 mirano a riformare il sistema di formazione e reclutamento degli

Leggi l'Articolo
Il DPCM 4 agosto 2023 ha fissato un tetto massimo per i costi dei percorsi abilitanti.
60 CFU
Rosalia Cimino

I costi dei percorsi abilitanti

In partenza i percorsi abilitanti per i docenti. L’attesa è terminata con la pubblicazione del Decreto numero 621, emanato dal Ministero dell’Università e della Ricerca il 22 aprile 2024, che regola l’inizio dei corsi di formazione iniziale per i futuri insegnanti. Scopriamo quali sono i costi dei percorsi abilitanti. Quanto

Leggi l'Articolo